La “Festa ta Mont” sposa l’arte

Scultura, pittura, decorazione e le altre forme
artistiche che più rappresentano la popolazione
fassana sono il tema de “La Festa ta Mont”.
Inaugurata ieri sera a Pozza, la manifestazione
sabato e domenica si trasferisce (tutto il giorno)
nella splendida Val San Nicolò, dove un intero
villaggio è dedicato all’arte e dove, domani (ore
17.00) si tiene un’interessante tavola rotonda
all’aperto, con artisti di spicco come Arnaldo
Tranti ed Egidio Petri. Ma a “ta Mont” sono in
primo piano pure le altre tradizioni e le leggende
ladine con l’esibizione di cantastorie (ore 14.30)
e di Estroteatro che propone “La leggenda di Re
Laurino” (ore 16.00). Alle ore 21.00, poi, va in
scena la “Notte incantata”: si gustano piatti tipici
e si ascolta buona musica, nella suggestione

della valle e del Col Ombert illuminati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento